Blog

Modello Baranzate

By
on
13/11/2019

“Una Babele alle porte di Milano, a dieci chilometri dal Duomo” cosi è stata definita Baranzate, periferia milanese.

Il parroco don Paolo Steffàno, 54 anni, 28 di sacerdozio, è da 16 anni a Sant’Arialdo e guida una delle realtà più multietniche d’Italia. Secondo uno studio è il quartiere con più residenti stranieri d’Italia. Il contesto è questo: 4 mila abitanti, più del 70 per cento di origine straniera, 72 nazionalità rappresentate in una strada (via Gorizia appunto) e i suoi paraggi.

L’associazione La Rotonda, emanazione diretta della parrocchia, nasce nel 2010 e si occupa tra le altre cose di contrastare dispersione scolastica, rispondere in maniera concreta a bisogni emergenti sul tema abitativo, sociale e di salute. E oggi il fiore all’occhiello è una sartoria, che ha sfilato coi suoi modelli a via monte napoleone e che fornisce anche le vetrine del Quadrilatero, e ha l’intento di creare un’opportunità concreta di lavoro e che si chiama, appunto, “fiori all’occhiello”. Don Paolo per il suo impegno, le sue idee e il suo contributo ha ricevuto lo scorso anno la massima onorificenza al merito del presidente della repubblica italiano.

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT